• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Microsoft: una patent War per HoloLens
  • Samsung: ricariche ultrarapide con una batteria al grafene

25 anni dal primo SMS

Gli SMS (Short Message Service) compiono 25 anni di vita. Per un periodo relativamente lungo hanno rappresentato una delle funzionalità preferite dagli utilizzatori dei telefoni cellulari, ma l'affermarsi degli smartphone e delle applicazioni mobili per la messaggistica istantanea ne hanno reso il ruolo via via sempre più marginale.

Nonostante la concorrenza di WhatsApp, Snaptchat, Telegram e le soluzioni per le comunciazioni private offerte dai vari social network, gli SMS trovano ancora un impiego diffuso, questo soprattutto perché non di rado fanno parte delle offerte che i provider telefonici propongono ai propri clienti per l'arricchimento dei piani tariffari.

Il primo "messaggino" venne spedito nel 1992 dall'ingegnere britannico Neil Papworth, si trattava di un breve augurio di Buon Natale ("Merry Christmas") inviato da un computer ad un telefonino Vodafone. Dovettero passare soltanto poche settimane prima che, grazie alla Nokia, un cellulare ricevesse il primo SMS proveviente da un altro dispositivo dello stesso tipo.

Iniziò così l'era della comunicazione testuale su rete mobile, ciò attraverso ad una tecnologia che presentava però diversi limiti, come per esempio l'impossibilità di inviare messaggi più lunghi di 160 caratteri, il fatto di non poter concatenare gli SMS e lo scarso supporto per lo storage messo a disposizione dalle schede SIM e dalle memorie dei cellulari.

Gli SMS ebbero il loro massimo periodo di successo verso la fine della prima decade di questo secolo: nel 2007, cioè nell'anno in cui Steve Jobs avrebbe presentato il primo modello di iPhone, il numero dei messaggi superò quello delle telefonate. Nel 2010 erano ben 3.5 miliardi gli utenti che in tutto il Mondo utilizzavano i "messaggini" per comuncare.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate