• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Arriva il display che si autoripara
  • O2 Mobile Nail, lo smartphone che sembra un'unghia

AGCOM multa le telco per la fatturazione a 28 giorni

L'AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) avrebbe deciso di sanzionare TIM, Vodafone, Fastweb e Wind Tre per non aver rispettato quanto indicato in una delibera nella quale i provider venivano invitati a ripristinare la tradizionale fatturazione a 30 giorni (o multipli) abbandonando quella a 28 giorni.

L'importo delle multe dovrebbe essere pari a 1.6 milioni di euro per ciascun operatore sanzionato, si tratterebbe nello specifico della cifra più alta che AGCOM ha la possibilità di applicare in questi casi. La vicenda riguardante il sistema di fatturazione contestato dovrebbe essere comunque conclusa e questa potrebbe essere l'ultima iniziativa in merito da parte dell'authority.

Si ricordi infatti che grazie all'ultima Legge di Bilancio la fatturazione a 28 giorni è stata sostanzialmente vietata, si è così voluto venire incontro alle istanze dei consumatori e delle associazioni in loro rappresentanza che richiedevano di abolire un sistema poco trasparente con il quale si finivano per pagare ben 13 mensilità all'anno.

A tal proposito AGCOM ha anche predisposto delle linee guida che le telco dovranno osservare con la massima attenzione possibile nel passaggio (o meglio, nel ritorno) alla fatturazione a 30 giorni. Tali policy sarebbero state pensate appositamente per evitare che i provider potessero aggirare in qualche modo la normativa.

Non sarà per esempio consentito di ignorare la durata dell'anno solare, per obbligo di legge le fatture dovranno essere infatti emesse alla fine di ciascun mese solare e non ogni 30 giorni con lo scopo di incrementare l'aggravio economico a carico dell'utente.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate