• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Enel non investirà sui Bitcoin
  • Instagram lancia le Storie in solo testo

Amazon e il bracialetto delle polemiche

Di recente il colosso del commercio elettronico Amazon avrebbe registrato il brevetto di un bracialetto elettronico da far indossare ai propri dipendenti. Questa notizia non ha però mancato di suscitare polemiche presso chi accuserebbe l'azienda di voler utilizzare tale dispositivo per monitorare i propri lavoratori.

Uomini politici e sindacati si sono così schierati contro Jeff Bezos e soci sostenendo in alcuni casi che l'utilizzo di un device del genere rappresenterebbe una violazione della privacy dei dipendenti, in altri che spiare un impiegato durante il servizio avrebbe per la sua dignità lo stesso effetto di una palla legata al piede.

Mentre la diatriba è ancora in corso alimentata da una stampa che evita qualsiasi approfondimento tecnico in merito, è bene precisare che a livello pratico il "bracialetto high tech" ideato dai ricercatori di Amazon dovrebbe svolgere un compito ben diverso da quello che fino ad ora gli sarebbe stato attribuito.

In sostanza il dispositivo dovrebbe semplificare alcuni processi di ricerca dei prodotti all'interno dei centri di smistamento della compagnia, grazie ad esso infatti un lavoratore potrebbe essere guidato più rapidamente verso l'articolo che sta cercando. Ciò permetterebbe di diminuire i tempi necessari per l'individuazione di un oggetto massimizzando la produttività.

Il bracialetto dovrebbe funzionare emettendo delle vibrazioni e grazie ad esse il lavoratore riuscirebbe a capire più facilmente di trovarsi nelle vicinanze del proprio obbiettivo. Andrebbe poi detto che il brevetto è stato approvato soltanto da alcuni giorni, dopo una presentazione avvenuta nel 2016, è non è ancora chiaro se la compagnia abbia realmente intenzione di realizzare il device.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate