• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Samsung Galaxy 9, anticipazioni sui prezzi
  • Samsung: il display del drone si controlla con gli occhi

Android P: le App inattive non accedono alla fotocamera

Tra le novità di Android P, prossima versione del Robottino Verde, vi sarà anche un sistema di blocco che di fatto impedirà alle applicazioni inattive che operano in background di accedere alla fotocamera di un dispositivo mobile. Si tratta di una funzionalità pensata in particolare per offrire una maggiore tutela della privacy agli utenti.

Effettuare riprese senza l'autorizzazione degli utilizzatori è già di per sé cosa vietata, ma vi sono alcune App malevole che potrebbero filmare o fotografare l'ambiente in cui ci si trova, le persone e gli oggetti in esso presenti. Con la release 9.0 del sistema operativo di Google ciò non sarà più possibile, a dimostrarlo vi sarebbero alcuni indizi rilevati nel codice sorgente della piattaforma.

Stando a quanto riportato sulle pagine di xda-developers, tale feature baserebbe il suo funzionamento su un identificativo univoco, l'UID. Tale codice viene assegnato automaticamente ad un'applicazione quando essa viene installata e rimane immutato fino al momento in cui la stessa App non viene rimossa dal device ospitante.

L'UID può assumere diversi stati, quando lo stato corrente è "inattivo" Android P nega l'accesso alla fotocamera all'applicazione associata. Ciò è possibile grazie al sistema Doze, recentemente implementato da Mountain View per gestire i consumi energetici e impedire ai processi in background di pesare eccessivamente sui livelli di autonomia.

Eventuali richieste di accesso alla fotocamera da parte di applicazioni inattive porteranno unicamente alla generazione di un errore di sistema e non potranno essere accettate. In questo modo viene risolto un ulteriore problema dovuto ad alcuni software malevoli in grado di riprendere immagini anche quando lo schermo del dispositivo è spento.

Commenti
  • Segui Android
Correlate