• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Amazon: prodotti a 10 dollari spedizione compresa
  • La dipendenza da videogiochi diventa una patologia

Apple promette di rimuovere i limiti per i processori

Nei giorni scorsi la Casa di Cupertino è stata al centro di aspre polemiche dovute ad una funzionalità integrata nel sistema operativo iOS, quest'ultimo infatti sarebbe in grado di limitare le prestazioni dei processori degli iPhone nel caso in cui la batteria in dotazione sia datata e non possa più garantire l'autonomia di un componente nuovo di fabbrica.

A far infuriare gli utilizzatori, alcuni dei quali decisi addirittura a citare Apple in giudizio, sarebbe stato in primo luogo il fatto di non essere stati informati dell'esistenza di questa feature e, soprattutto, il sospetto che l'azienda californiana avesse deciso di impementarla per incentivare l'acquisto di modelli più rencenti del melafonino.

Per risolvere la questione sarebbe ora intervenuto lo stesso Tim Cook, CEO della Mela Morsicata, che nel corso di un'intervista rilasciata ad ABC News avrebbe assicurato la futura rimozione dei limiti che rendono i processori meno performanti. Ciò dovrebbe avvenire grazie ad uno dei prossimi aggiornamenti del sistema operativo.

L'intenzione di Cupertino dovrebbe essere quella di consentire un maggior controllo sulla gestione della batteria, gli utenti potranno quindi decidere in piena autonomia se privilegiare le prestazioni della CPU, e quindi del proprio smartphone durante l'utilizzo, o se preferire un maggior livello di autonomia evitando ricariche frequenti.

Dato che una delle accuse lanciate contro Apple riguardava la scarsa trasparenza nella distribuzione degli upgrade, Cook ha voluto anticipare che presto vi sarà anche la possibilità di ricevere notifiche sia per quanto riguarda lo stato di salute della batteria che relativamente ad eventuali limiti imposti dal sistema sul consumo delle risorse.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate