• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • La Russia minaccia di chiudere Telegram
  • Assistente Google: inviare denaro con i comandi vocali

Apple vuole produrre il suo display

Uno dei segreti del successo della Casa di Cupertino è sicuramente l'attenzione quasi maniacale nel definire le specifiche dei componenti hardware destinati agli iDevice. L'azienda realizza in proprio alcuni di essi, come per esempio i processori per gli iPhone, altri vengono invece commissionati a società di terze parti. Tra questi ultimi vi sono anche i display.

Il fatto di doversi affidare a realtà esterne per la realizzazione degli schermi, o per meglio dire dei pannelli che li compongono, ha però rappresentato un limite per Apple che più volte si è vista costretta a fare i conti con la loro disponibilità. Ritardi nella consegna delle commesse e intoppi nella filiera produttiva si sono spesso tradotti in malfunzionamenti nella distribuzione dei dispositivi.

Queste problematiche sarebbero emerse più volte per svarite tipologie di prodotti della Mela Morsicata, iPhone, iPad, computer Mac e Apple Watch sono infatti tutti dotati di display forniti da aziende partner. Le cose potrebbero però cambiare con la decisione di creare tali componenti in proprio, questo per poter controllare direttamente ogni passaggio produttivo.

Stando a quanto riferito da Bloomberg, Apple starebbe già sperimentando questa nuova strategia e vi sarebbe uno stabilimento della compagnia, situato in California, nel quale si starebbero realizzando i primi display brandizzati da Cupertino. Non si tratterebbe però di schermi OLED ma di alternative basate sulla tecnologia microLED.

Tra l'avviare un test e riuscire a produrre in autonomia milioni di schermi il passo non è certamente breve, quindi almeno nel medio periodo Apple dovrà comunque affidarsi ai soliti partner asiatici (Samsung, LG e Japan Display Technologies) per dsitribuire i suoi iDevice. A Tim Cook e soci non mancano comunque le risorse per divenire pienamente operativa nel lungo periodo.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate