• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Apple Store: le rivelazioni di un ex dipendente
  • Fiber Phone, il telefono fisso di Google

La Bibbia tradotta in emoji

Grazie alla sicuramente faticosa opera di un traduttore rimasto anonimo anche la Bibbia è stata tradotta utilizzando gli emoji, i pittogrammi largamente impiegati per il social networking e la messaggistica istantanea. Il testo fondamentale per la religione cristiana è ora disponibile in questo formato dopo pochi altri libri tra cui anche il "Pinocchio" di Collodi.

La traduzione, intitolata "Scripture 4 Millennials", sarebbe stata effettuata utilizzando un apposito programma con il quale associare un numero predefinito di emoji, 80, a 200 parole; il risultato è stato un nuovo elaborato della lunghezza di 3.282 pagine che potrà essere scaricato da iTunes al costo di 2.99 dollari a copia.

La scelta di distribuire l'opera attraverso l'ecosistema della Casa di Cupertino non sarebbe stata casuale, infatti iOS mette a disposizione un supporto per gli emoji più avanzato rispetto a quello di Android; per poter fruire del testo tramite il Robottino Verde occorrerà quindi attendere che esso offra una maggiore compatibilità con tale formato.

L'autore ha provveduto a creare il software necessario per la truduzione, prima di procedere con essa ha però pubblicato alcuni versetti della Bibbia su Twitter in modo da verificarne la leggibilità insieme alla community del Sito Cinguettate e da raccogliere i feedback necessari per capire quali emoji sarebbe stato più opportuno utilizzare.

Si tratta di un progetto rivolto in particolare ai più giovani che in buona parte dei casi "parlano" correntemente il linguaggio degli emoji. Il traduttore avrebbe rivelato che l'idea di creare questa versione sarebbe partita dalle consultazione delle attuali statistiche che vedono gli adolescenti allontanarsi sempre di più dalla religione.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate