• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • La Francia vieta le code fuori dagli Apple Store
  • Tesla: troppi ritardi per Model 3

Bitcoin verso quota 7 mila dollari

Dall'inizio del 2017 la quotazione della criptovaluta Bitcoin ha registrato un incremento del 500%, crescita che avrebbe raggiunto il suo punto più elevato domenica scorsa grazie ad un picco pari ad oltre 6.300 dollari poi assestatosi sui 6.100 dollari. Ora l'obbiettivo è quello di raggiungere e superare i 7 mila dollari entro la fine dell'anno corrente.

Sembrerebbe che i motivi dei più recenti balzi in avanti vadano ricercati nell'attuale situazione catalana: volendo liberarsi dal controllo spagnolo anche a livello economico, il governo di Barcellona (ora in parte rifugiatosi in Belgio) avrebbe progettato di utilizzare una moneta elettronica invece dell'euro, optando per la conversione in Bitcoin.

Dati gli attuali sviluppi è alquanto improbabile che la Catalogna sia veramente destinata a diventare uno stato indipendente, ma quanto successo sarebbe stato sufficiente per permettere al Bitcoin di ragiungerre un capitalizzazione pari a ben 100 miliardi di dollari. Le buone notizie si estenderebbero però a tutto il mercato delle criptovalute.

Nel complesso questo comparto varrebbe ad oggi circa 180 miliardi di dollari, ciò soprattutto grazie alla nascita di diverse alternative quali per esempio Ether, la divisa fornita attraverso il network Ethereum, la cui quotazione supera già i 300 dollari per esemplare generando una capitalizzazione di quasi 30 miliardi di dollari.

Un'ulteriore innalzamento del valore del Bitcoin potrebbe avvenire dopo il 16 novembre prossimo, quando diventerà disponibile il fork Segwit2x (o "BTC1"); è poi sempre più probabile il rilascio di un'ulteriore variante, Bitcoin Gold, che porterà automaticamente gli attuali possessori di Bitcoin ad arricchire il proprio portafoglio con questa nuova criptovaluta.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate