• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Nvidia: non siamo nel business delle criptovalute
  • Google Play Store: 14 giorni di tempo per i rimborsi

Facebook rimanda il lancio dei suoi smart speaker

A maggio avrà luogo la prossima edizione dell'F8, manifestazione che Menlo Park dedica annualmente agli sviluppatori. Ci si attendeva che nel corso di tale evento dovessero essere presentati i primi smart speaker targati Facebook, ma molto probabilmente ciò non avverrà, almeno stando alle indiscrezioni attualmente circolanti.

Quali le ragioni di quello che si preannuncia come un rinvio a tempi migliori? Con tutta probabilità esse vanno ricercate nel recente scandalo che ha visto coinvolte la società guidata da Mark Zuckerberg e il gruppo Cambridge Analytica, accusato di aver utilizzato illecitamente i dati degli utenti per influenzare l'esito delle campagne elettorali.

Uno smart speaker è infatti per sua natura un dispositivo particolarmente "invadente", va posizionato all'interno di un'abitazione privata e basa il suo funzionamento sulle informazioni raccolte riguardo ai propri utilizzatori. Per questo motivo, le violazioni a carico della privacy potrebbero essere sempre dietro l'angolo.

Ora Facebook avrebbe bisogno di tutto tranne che di nuove contestazioni riguardanti il trattamento dei dati personali, soprattutto in considerazione del fatto che gli smart speaker progettati dovrebbero adattarsi alle abitudini e alle esigenze dei proprietari prelevando buona parte dei dati necessati dalle loro attività di social networking.

Aloha (o più probabilemente "Portal") e Fiona, questi i nomi previsti per i due device, dovrebbero essere dotati di un display da 15 pollici per le video-chat, del supporto ai comandi vocali e della compatibilità con i più noti servizi di streaming, ma per quanto già in avanzato stato di sviluppo potrebbero arrivare molto più tardi del previsto.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate