• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Huawei supera Apple nelle vendite di smartphone
  • Xiaomi porta i suoi smartphone in Europa

Facebook tratta con i discografici per la musica nei post

Il gruppo di Menlo Park sarebbe attualmente in trattativa con alcune delle più importanti case discografiche per consentire ai propri utenti di condividere video musicali nei post di Facebook senza violare il diritto d'autore. Si tratta di una pratica molto diffusa sul social network che presenta però alcune implicazioni legali spesso ignorate dagli utenti.

Senza un accordo con i discografici il Sito in Blue non potrebbe ospitare sulle sue pagine contenuti musicali protetti dalle leggi a tutela del copyright, questo significa che se le trattative non dovessero andare a buon fine i gestori di Facebook sarebbero costretti loro malgrado a rimuovere tutte le condivisioni non autorizzate.

Da parte loro le case discografiche vedono in tali condivisioni una perdita economica e potrebbero vietarle nel caso in cui non dovessero ricevere alcun riconoscimento delle royalties. Per questo motivo Mark Zuckerberg e soci avrebbero optato per un forfait, alcune centinaia di milioni di dollari, da inviare annualmente ai detentori dei diritti.

Attualmente gli sviluppatori di Facebook sarebbero già al lavoro per la creazione di un algoritmo che sia in grado di individuare i contenuti condivisi in violazione dei copyright, ma per il suo completamento potrebbero essere necessari alcuni anni; un accordo economico con l'industria discografica è quindi indispensabile per evitare eventuali contenziosi legali.

Facebook ha estremo bisogno di essere autorizzata a condividere musica e video, tra i suoi progetti vi è infatti quello di diventare un'alternativa completa a YouTube. Ecco perché Menlo Park ha recentemente dato vita a Watch, un hub appositamente dedicato alla circolazione di contenuti multimediali nella sua piattaforma.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate