• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Google Car in tilt per colpa di una bicicletta
  • Xperia Z5: lo smartphone con display a 4K

La GdF blocca Popcorn Time

I magistrati della Procura di Genova avrebbero recentemente richiesto agli Internet Service Provider nostrani il blocco dei siti Internet dai quali è possibile effettuare il download di Popcorn Time, un'applicazione per lo scaricamento di contenuti filmati dalla Rete che nel tempo è divenuta talmente nota da essere considerata una sorta di Netflix "pirata".

In sostanza Popcorn Time funzionerebbe esattamente come la piattaforma per il video streaming di Los Gatos, cioè permettendo la fruizione on demand di serie televisive e produzioni cinematografiche, a differenza di quanto accadrebbe per Netflix quest'ultima non verserebbe però le necessarie royalties ai titolari dei diritti d'autore.

Agendo sulla base di una sospetta attività incentrata sulla violazione del copyright, la Procura ligure avrebbe quindi disposto un blocco DNS (Domain Name System) per il sequestro, o se si preferisce l'oscuramento, delle pagine che riconducono al servizio; misura che però appare facilmente aggirabile tramite una semplice modifica dei DNS utilizzati o via VPN.

Il blocco basato sul sistema per la risoluzione di nomi a dominio in indirizzi IP rimane comunque per il momento l'unica soluzione a disposizione delle forze dell'ordine per arginare nell'immediato il fenomeno della pirateria online, esso però non impedisce (come sembrerebbe stia già avvenendo per Popcorn Time) di moltiplicare il numero delle pagine per il download di un software in seguito ad un sequestro.

Condotta dagli uomini delle Fiamme Gialle, l'operazione mirata a combattere la diffusione di questa applicazione potrebbe essere considerata "anomala" rispetto alle precedenti attività di oscuramento, questa volta infatti l'obbiettivo è un client BitTorrent distribuito sotto licenza Open Source e non un cyber locker o un portale per l'accesso ai link dei Torrent.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate