• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • HoweyCoins, false ICO per la sicurezza delle cryptovalute
  • Carta d'identità elettronica: 350 mila chip sono difettosi

GDPR: gli adempimenti per i comuni

L'applicazione definitiva del GDPR (General Data Protection Regulation), nuovo regolamento per la tutela dei dati personali dell'Unione Europea, non riguarderà soltanto le aziende, ma anche diverse istituzioni pubbliche e, in particolare, i comuni. Anche questi ultimi dovranno adeguarsi entro la scadenza prevista per il 25 maggio 2018.

Il Regolamento UE 2016/679 rappresenta infatti un'estensione della precedente normativa in materia e introduce alcuni principi prima non previsti o citati soltanto marginalmente. Uno di questi è quello della cosiddetta "Responsabilizzazione" di che è deputato a trattare i dati o, più tecnicamente, della accountability.

Quest'ultimo prevede che il titolare del trattamento, quindi nel caso specifico il Comune, sia obbligato ad adottare tutte le misure più appropriate ed efficaci per garamtire la protezione dei dati personali. E' poi necessario ricordare che dovrà essere il titolare stesso a poter dimostrare, in qualsiasi momento, che tali misure siano state adottate in conformità con i dettami del GDPR.

Adeguamenti tecnici a parte, per gli enti locali coinvolti sono previsti anche alcuni adempimenti di carattere burocratico, come per esempio la nomina del del Responsabile della Protezione dei Dati, l'adozione di un Registro dei trattamenti effettuati sui dati e del Registro delle attività di ciascun Responsabile suddiviso per categorie.

Per chi non lo avesse già fatto, sarà poi necessario dar vita ad un'apposita attività di formazione del personale e non dovrà mancare una procedura completa di revisione dei processi definiti per il trattamento, questo con lo scopo di eliminare i potenziali rischi e tutti gli aspetti che potrebbero confliggere con il Regolamento.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate