• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Assistente Google: inviare denaro con i comandi vocali
  • Big G lancia Google Home anche in Italia

Google: login bloccato sugli smartphone non certificati

CDD (Compatibility Definition Document), questo è l'acronimo che identifica le specifiche utilizzate da Google per stabilire se un dispositivo Android è compatibile con gli standard imposti ai produttori partner. L'aderanza al CDD permette di superare la CTS (Compatibility Test Suite) e di ottenere la certificazione di Mountain View.

Tale certificazione sancisce che la versione adottata del Robottino Verde non ha subito modifiche vietate da Big G, Android è infatti un sistema operativo Open Source e quindi personalizzabile. Soltanto dopo il suo ottenimento le case produttrici possono precaricare applicazioni come Play Store, GMail, Google Home e Google Maps.

Fino a poco tempo fa però queste applicazioni potevano essere installate anche sui dispositivi non certificati, bypassando di fatto il controllo di qualità operato dall'azienda californiana. D'ora in poi ciò non sarà più possibile, in quanto Mountain View ha deciso di impedire il login alle sue App da device non certificati.

La modifica prevista verrà introdotta attraverso un aggiornamento del firmware, upgrade il cui sviluppo si sarebbe concluso lo scorso 16 marzo. I produttori di smartphone sarebbero stati già avvertiti circa un anno fa, e per evitare il blocco non sarà più possibile ricorrere al workaround che prevedeva di superarlo tramite la pulizia dei dati di Play Service.

L'arrivo dell'aggiornamento dovrebbe essere certificato tramite la comparsa di un semplice avviso: "Device is not certified by Google". Gli utilizzatori di determinate ROM (come per esempio LineageOS) potranno però richiedere l'inserimento del proprio dispositivo in una white list che permetterà di effettuare comunque il login.

Commenti
  • Segui Android
Correlate