• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Facebook Messenger con crittografia end-to-end per tutti
  • Samsung compra l'assistente virtuale Viv

Google Pixel e Pixel XL. Specifiche e prezzi

Google ha finalmente presentato i suoi nuovi smartphone chiamati Pixel e Pixel XL, dispositivi concepiti per mandare in pensione quelli della linea "Nexus". I due device presentano alcune caratteristiche esclusive che li differenziano dagli altri prodotti basati sul sistema operativo Android, soprattutto dal punto di vista della dotazione software.

Innazitutto saranno i primi equipaggiati con la versione 7.1 del Robottino Verde, in futuro però questa release verrà distribuita anche per alcuni smartphone di terze parti, mentre l'assistente virtuale Google Assistant integrato direttamente nel sistema (e quindi non come componente dell'applicazione Allo) sarà una prerogativa dei soli Pixel e Pixel XL.

Entrambi i Pixel monteranno un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 821 con GPU Adreno 530, 4GB di memoria RAM, 32 o 128 GB di storage integrato non espandibile con microSD, una fotocamera posteriore da 12 Mpx (sensore Sony IMX378 con apertura f/2,0, doppio flash LED, messa a fuoco laser e stabilizzatore ottico), una fotocamera frontale da 8 Mpx, un lettore di impronte digitali e la ricarica rapida via USB-C.

Le differenze stanno invece nelle diagonali dei display, 5 pollici per il Pixel e 5.5 per l'XL, nella risoluzione, Full HD e Quad HD, e nella batterie, 2.770 mAh e 3.450 mAh. Per entrambi un Pixel Launcher con icone rotonde, un nuovo widget per il calendario e la Smart Backup che cancella automaticamente i file più datati caricati su "Foto" quando la memoria è quasi piena

Il prezzo negli USA dovrebbe essere di 649 dollari per il Pixel con 32 Gb e 869 dollari per il modello da 128 Gb (più 100 dollari per gli equivalenti XL); per l'Europa si parla invece di un cambio "1 a 1" con 759 euro per il Pixel da 32 GB e 869 per Pixel da 128 GB. quasi sicuramente la nuova linea di Big G non verrà distribuita nel nostro Paese prima del prossimo anno.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate