• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Apple Mac con controllo gestuale
  • Il primo politico virtuale è neozelandese

HP e il software non richiesto che rallenta le performance

Stando a delle segnalazioni attualmente circolanti in Rete, alcuni Pc della HP presenterebbero un software preinstallato in grado di influenzare negativamente le prestazioni del dispositivo ospitante. Il nome dell'applicazione sarebbe HP Touchpoint Analytics Client, funzionalità per la telemetria parte integrante del HP Touchpoint Manager.

Il software in questione sarebbe stato installato in background il 15 novembre scorso, diverse le ipotesi relative alla sua provenienza: potrebbe essere stato scaricato autonomamente da qualche applicazione della stessa casa madre oppure essere arrivato sulle postazioni interessate attraverso qualche aggiornamento di Windows.

Il maggiore difetto dell'Analytics Client risiederebbe nella richiesta particolarmente ingente di risorse del processore, difetto reso ancora più evidente dall'attivazione di servizi e processi in grado di rallentare ulteriormente il sistema. Vi è comunque la possibilità di disinstallarlo dal Pannello di Controllo di Windows come qualsiasi altra applicazione.

Se si dovesse optare per una rimozione definitiva sarà buona norma aprire una finestra per la "Gestione attività" prima della disinstallazione, ciò al fine di verificare il numero dei processi non richiesti attivati. Disabilitandoli dalla medesima interfaccia si potrà inoltre valutarne l'effettivo impatto sulle prestazioni.

Definito da alcuni, non senza un certo livello di esagerazione, come un vero e proprio "spyware" installato senza autorizzazione da parte degli utenti, l'Analytics Client di HP sembrerebbe essere stato creato per la raccolta di informazioni dal sistema in uso. Esso non comporterebbe però alcun rischio per la privacy o l'integrità dei dati.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate