• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Elon Musk: su Marte sì, ma non con Dragon
  • Non iPhone 8 ma iPhone Pro?

Leggi più severe per lo smartphone alla guida

Federico Fautilli, deputato di "Democrazia Solidale – Centro Democratico" eletto in "Scelta Civica", ha presentato una proposta di legge mirata ad inasprire le sanzioni a carico di coloro che vengono sorpresi ad utilizzare il telefono cellulare durante la guida. Questa pratica, altamente sconsigliata, è infatti una delle maggiori cause di incidenti automobilistici nel nostro Paese.

Nel testo presentato Fautilli sottolinea il ruolo decisivo della prevenzione e dell'educazione stradale, ma evidenzia anche come delle norme basate sulla doppia sanzione, cioè il ritiro della patente sommato ad una multa, potrebbe avere un ruolo fondamentale nel disincentivare l'uso di dispositivi elettronici in grado di distrarre da una guida attenta.

Inizialmente si era pensato di autorizzare le forze dell'ordine ad un immediato ritiro della patente seguito da una sua sospensione da 6 mesi ad un anno, con il passaggio in commissione la proposta è stata però ammorbidita e si è preferito non autorizzare la sospensione ma incrementare il numero di punti sottratti dalla patente in seguito alla violazione.

La sospensione rimane però possibile nel caso in cui venga accertata una recidiva nell'arco di due anni. Potrà essere sanzionato chiuque telefoni senza l'utilizzo dell'auricolare (consentito solo quello da fissare direttamente all'orecchio) o venga scovato metre invia SMS o naviga su Internet mentre conduce il mezzo.

Saranno quindi favoriti coloro che nella propria auto dispongono di sistemi per l'interazione vocale con lo smartphone, infatti la proposta di legge di Fautilli (e in buona parte le norme che già oggi regolano la circolazione) mira soprattutto ad eliminare qualsiasi elemento di distrazione che possa rappresentare un rischio per sé o per gli altri.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate