• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Apple: gli AirPods diventeranno impermeabili
  • Google: primi Android GO al MWC 2018

Microsoft: RealtÓ Virtuale per l'assistenza ai non vedenti

Le tecnologie per la RealtÓ Virtuale non devono essere finalizzate soltanto all'intrattenimento e agli ambiti professionali, ne sarebbero convinti gli sviluppatori della Casa di Redmond che vorrebbero utilizzare tali soluzioni per semplificare la vita di coloro che soffrono di limitazioni fisiche, come per esempio i non vedenti.

L'idea parte dalla costatazione che i contesti digitali non sono fruibili esclusivamente attraverso la vista, anzi, possono essere configurati appositamente per inviare degli input tattili che un utente potrebbe sfruttare per muoversi pi¨ facilmente all'interno di un ambiente, anche quando non Ŕ in grado di visualizzare gli oggetti in esso presenti.

Curiosamente questo progetto prevede l'impiego di un visore, nello specifico l'HTC Vive, che dovrebbe funzionare da assistente lavorando insieme ad un controller. Quest'ultimo sarebbe stato concepito per finalitÓ simili a quelle del classico "bastone bianco" che viene utilizzato dai non vedenti per individuare oggetti e ostacoli.

Esattamente come nel caso del bastone, il controller interagirÓ con ci˛ che si trova all'interno di un scenario virtuale e ne comunicherÓ la presenza e le caratteristiche all'utilizzatore, a diversi oggetti digitali corrisponderanno feedback differenti, in questo modo sarÓ pi¨ facile distinguerli e decidere come comportarsi con essi.

L'audio avrÓ un ruolo fondamentale nel riconoscimento degli oggetti, questo perchÚ il sistema cercherÓ di riprodurre quanto pi¨ fedelmente possibile i suoni che verrebbero generati dal contatto con essi. Un non vedente potrebbe quindi eseguire dei test di movimento in un ambiente virtuale per poi spostarsi in sicurezza all'interno del corrispondente contesto reale.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate