• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Suggerimenti sui video da Instagram
  • Windows 10: rimborsata un'installazione non richiesta

Netflix e il bug di Chrome che consente di scaricare i video

Alcuni ricercatori informatici hanno recentemente individuato un bug presente nel browser per la navigazione Web Google Chrome che potrebbe consentire agli utenti di scaricare (illegalmente) i contenuti video messi a disposizione in streaming dalla piattaforma di Netflix. La stessa problematica si estenderebe anche ad Amazon Video e servizi simili.

Secondo quanto dichiarato da David Livshits del Cyber Security Research Center e da Alexandra Mikityuk dei Telekom Innovation Laboratories, il bug sarebbe stato individuato in un'implementazione errata dello standard Widevine EME/CDM che viene utilizzato dall'applicazioni di Mountain View per trasmettere contenuti protetti tramite DRM (Digital Rights Management).

A livello tecnico il CDM (Content Decryption Module) di Google Chrome entra in comunicazione con il sistema per la protezione dei contenuti adottato da Netflix, contestualmente EME (Encrypted Media Extension) ha il compito di gestire lo scambio della chiave sulla base delle licenze utilizzate. Se questo meccanismo non funziona il flusso video non viene protetto dalla copia.

Il problema starebbe proprio in questo passaggio, CDM infatti spedisce una richiesta di licenza al provider dei contenuti e questi ultimi vengono decriptati soltanto in caso di risposta affermativa; dato che il bug sembrerebbe ignorare l'esigenza di un'autorizzazione del provider gli utenti potrebbero avviare il download dei video bypassando in DRM.

La comunicazione relativa alla presenza del bug sarebbe avvenuta lo scorso maggio, in ogni caso non sono stati diffusi dettagli che possano permettere uno sfruttamento massivo della problematica. Google si basa sul progetto Open Source Chromium e il bug dovrebbe quindi riguardare tutti i browser Internet che si basano su di esso.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate