• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Galaxy S9, meno preordini dell'S8?
  • Apple: un brevetto per la tastiera resistente alla briciole

Se tuo figlio ti blocca l'iPhone... per 47 anni!

Se avete bisogno di un ulteriore motivo per non lasciare lo smartphone in mano a vostro figlio in tenera etÓ, potete prendere spunto da questa curiosa vicenda accaduta in Cina, dove un bambino di appena 2 anni sarebbe riuscito a bloccare l'iPhone della madre per ben 47 anni provando semplicemente ad indovinarne il codice di accesso.

Stando a quanto testimoniato dalla donna, il dispositivo sarebbe stato lasciato in mano al pargolo in modo che potesse visualizzare dei filmati educativi mentre lei era assente da casa. Al suo ritorno quest'ultima si sarebbe fatta restituire lo smartphone scoprendo che il figlio era riuscito a bloccarlo rendendolo inaccessibile per quasi mezzo secolo.

Due le possibili soluzioni per la risoluzione del problema: aspettare con pazienza il trascorrere dei 25 milioni di minuti previsti prima di poter effettuare lo sblocco, oppure resettare il telefono e riportarlo alle impostazioni di fabbrica. La seconda opzione potrebbe risultare migliore, ma prevede la cancellazione di tutte le informazioni salvate.

Maneggiando il device il bambino avrebbe abilitato senza volerlo il meccanismo che nell'iPhone blocca il sistema ogni volta che si cerca di accedere ad esso con un codice di autenticazione errato. Si tratta di un processo che funziona "a cascata", quindi pi¨ numerosi sono i tentativi di accesso falliti pi¨ si deve attendere per il tentativo successivo.

In pratica, quando l'errore viene ripetuto per sei volte di fila la procedura risultata inutilizzabile per 1 minuto, con sette ripetizioni abbiamo 5 minuti di attesa che diventano 15 con 8. Essendo rimasto da solo in casa per circa un'ora l'adorabile fanciullo ha quindi avuto tutto il tempo per accumulare un ritardo di ben 47 anni.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate