• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Nintendo manda in pensione Miitomo
  • Xiaomi apre il primo store italiano

Sky va online e dice addio alla parabola

Sky, una delle più note emittenti premium operanti nel nostro paese, avrebbe deciso di spostare l'intera offerta dei propri contenuti dal satellite alla Rete. L'Italia dovrebbe essere il primo mercato europeo interessato da questa iniziativa che prevede l'abbandono della parabola in favore di una più pratica connessione ad Internet.

L'azienda dispone già di un servizio completamente online based chiamato Sky Now che però non prevede la fruizione dell'intero pacchetto di trasmissioni proposte, esiste poi la piattaforma Sky Go, ma quest'ultima rappresenta un servizio accessorio a disposizione di coloro che già dispongono dell'abbonamento per il satellite.

La transizione dovrebbe essere completata entro l'anno corrente, questo però non significa che le parabole smetteranno improvvisamente di ricevere il segnale di Sky, si tratterà invece di una migrazione graduale e a coloro che già visualizzano i contenuti via satellite verranno affiancati in maniera via via più rilevante i sottoscrittori dell'offerta online.

In questo modo Sky diventerà un diretto competitor di broadcaster dello streaming come Netflix e Infinity, soluzioni alternative per l'intrattenimento domestico che stanno prendendo sempre più piede anche grazie a prezzi competitivi, tecnologie di compressione più avanzate rispetto al passato e disponibilità di connessioni più prestanti.

E proprio la stabilità del segnale sarà un elemento fondamentale per il futuro successo della svolta di Sky, ad oggi infatti un operatore come Netflix riesce per esempio a garantire un buon servizio in streaming sfruttando un minimo di 0.5 Mbps che diventano 3 Mbps per l'SD, 5 Mbps per l'HD e non meno di 25 Mbps per l'Ultra HD.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate