• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • iPhone X: Face ID violato con una maschera
  • Approvata la prima pillola digitale

Skype è una Telco, lo dice il giudice

Un tribunale del Belgio avrebbe equiparato Skype, servizio erogato dalla Casa di Redmond, ad un vero e proprio operatore di telecomunicazioni. Tale sentenza obbligherebbe la piattaforma a sottostare alle normative vigenti per questa tipologia di piattaforme, ivi compreso il dovere di fornire dati riguardanti l'utenza quando richiesti dalle autorità.

Tutto sarebbe nato da un'indagine nel corso della quale Microsoft avrebbe ricevuto la richiesta di mettere a disposizione le informazioni riguardanti un utilizzatore sospettato di aver compiuto dei reati; l'azienda avrebbe però risposto negativamente sostenendo di non essere un operatore telefonico e quindi di non dover osservare quanto previsto dal Telecom Act del Paese.

Da qui l'intervento della Corte d'Appello belga, secondo la quale Skype dovrebbe essere considerata una Telco in quanto anche le comunicazioni elettroniche costituirebbero materia della legislazione vigente sulle telecomunicazioni. Considerando il rifiuto di Microsoft una violazione, sarebbe stata così comminata una sanzione pari a 30 mila euro.

Un degli argomenti della compagnia californiana a sostegno dei propri argomenti avrebbe fatto riferimento al fatto che i server di Skype che erogano il servizio in Belgio siano stati installati in uno stato estero, il Lussemburgo. Questa linea di difesa sarebbe stata però rigettata dai giudici tenendo conto del Paese destinatario della fornitura.

Redmond avrebbe scelto di motivare in questo modo il suo rifiuto sulla base di un precedente: chiamata in passato dalle autorità USA a fornire alcune email dei propri utilizzatori, l'azienda era riuscita a far valere le proprie ragioni in tribunale per via del fatto che il data center utilizzato era operante dall'Irlanda e non nel territorio statunitense.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate