• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • L'iPhone X è il più fragile dei melafonini
  • Anche l'iPad avrà il Face ID

Social network: no alle foto dei figli se un genitore non è d'accordo

Quella di pubblicare le foto dei propri figli minori su un social network frequentato da milioni di utenti potrebbe non essere un'idea brillante, ma, criticabile o meno che sia, la scelta di postare tali immagini online su Facebook, Instagram o altra piattaforma spetta ai genitori. Non ad uno solo, ma ad entrambi.

A stabilirlo sarebbe stata una recente sentenza emessa dal Tribunale di Mantova, chiamato a pronunciarsi sul caso di un padre che avrebbe richiesto la rimozione di alcune fotografie ritraenti i propri figli, uno di un anno e mezzo e l'altro di 3 anni e mezzo, che sarebbero state pubblicate sul Sito in Blue dalla madre di piccoli nonché sua ex-moglie.

Nello specifico sarebbe stato riconosciuto che la pubblicazione di immagini di minori sui social network potrebbe rappresentare un comportamento potenzialmente pregiudizievole per la sicurezza dei soggetti ritratti in quanto il mezzo utilizzato prevede la condivisione dei contenuti tra un numero indeterminato di individui.

Tali individui potrebbero essere persone conosciute o meno e il fatto che lo siano non rappresenterebbe necessariamente un criterio per determinarne l'affidabilità. In ogni caso le immagini potrebbero attirare l'attenzione di malintenzionati e generare in questi ultimi la volontà di avvicinarsi ai minori con finalità malevole.

Per questi motivi, secondo sentenza la pubblicazione dovrebbe avvenire esclusivamente con il consenso di entrambi i genitori, ciò nella piena consapevolezza dei possibili rischi per i minori ritratti nonché nel rispetto delle normative vigenti a tutela dei minori stessi, della loro immagine e dei loro dati personali.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate