• RSSFeed RSS
  • CommentiScrivi un commento
  • Mercato smartphone: Nokia supera OnePlus
  • Facebook prepara due smart speaker

USA: non usate smartphone di Huawei e ZTE

FBI, CIA e NSA sarebbero concordi nello sconsigliare l'utilizzo di prodotti e servizi creati da aziende cinesi come Huawei e ZTE, a loro parere infatti queste ultime sarebbero obbligate a rispondere direttamente al regime di Pechino che potrebbe imporre strategie e comportamenti contrari agli interessi nazionali statunitensi.

Stando a quanto riportato nelle scorse ore dalla CNBC, tale presa di posizione sarebbe emersa durante l'ultimo incontro tra il Senate Intelligence Committee e le agenzie di sicurezza federali. Dipendenti pubblici, istituzioni USA e aziende a stelle e strisce dovrebbero quindi evitare i dispositivi e le piattaforme di realizzazione cinese per tutelare i dati sensibili.

Stando a quanto dichiarato da Chris Wray, direttore dell'FBI, il Governo Cinese potrebbe sfruttare device e prodotti realizzati da compagnie orientali per condurre attivitā di spionaggio che sarebbero difficilemente rilevabili. si dovrebbero poi prendere in considerazione dei rischi per tutta l'infrastruttura tecnologica utilizzata dagli Stati Uniti per le telecomunicazioni.

Rispondendo alle accuse, i portavoce di Huawei avrebbero voluto ricordare che attualmente il gruppo opera in ben 170 paesi diversi senza creare preoccupazioni per la sicurezza superiori a quelle di un qualsiasi altro operatore dello stesso settore. Non vi sarebbe quindi alcuna ragione, o prova di azioni illecite, che potrebbe essere utilizzata per inibire l'utilizzo dei suoi prodotti.

In realtā la questione č ben più ampia č va al di lā della seppur importante cyber-security, l'amministrazione Trump č infatti impegnata in una campagna di promozione dei beni e dei servizi locali dichiaratamente a sfavore delle importazioni cinesi. Le accuse di spionaggio potrebbero quindi semplificare l'introduzione di dazi contro Pechino.

Commenti
  • Segui Touchblog.it
Correlate